Pranoterapia

La pranoterapia è una pratica di medicina alternativa che consiste nell’imposizione delle mani in corrispondenza della parte malata allo scopo di permettere il passaggio di  prana tra il corpo dell’operatore e quello del paziente.
Chi pratica la pranoterapia è chiamato pranoterapeuta o pranoterapista.

Pranoterapia: come funziona?

La pranoterapia produce nell’essere umano la funzione di stimolare modificazioni nello stato di coscienza necessarie per riequilibrare la sfera emozionale della persona, ottenendo il risultato di ridurre gli effetti del conflitto in atto che si manifesta mediante l’insorgenza del sintomo fisico.

I migliori effetti si ottengono quando si è consapevoli che:

  • Ogni individuo nella sua unicità, risponde con dei tempi personali alla risoluzione dei propri conflitti.
  • Imparare a controllare il proprio disagio o sofferenza è fondamentale per il raggiungimento del benessere.
  • Non è conveniente pensare che tutto possa risolversi in breve tempo, in tal senso potremmo alimentare l’illusione che il disturbo non ci appartiene.
  • Il disturbo è un segnale della coscienza, che chiede di risolvere un dato conflitto.

In Italia non essendo la pranoterapia una terapia in senso medico, sono stati proposti i termini alternativi prano-pratica e prano-tecnica. Ad oggi la professione della prano-pratica è regolamentata solamente nella regione Toscana come disciplina bionaturale.

A tua disposizione una linea dedicata per chiedere maggiori informazioni 338.4416292

Pranoterapia: cosa cura e quando va praticata

1. In caso di difficoltà ad assumere farmaci a causa di allergie o intolleranze che ne limitano la somministrazione.
2. Nei casi di recidiva della malattia o nei casi di permanenza prolungata della malattia.
3. Nelle manifestazioni dolorose croniche che non trovano soluzione con l’assunzione di farmaci e terapia medica.
4. In caso di diagnosi di malattie classificate come autoimmuni.

Sono solo un esempio ma tanto altro ancora si cura positivamente con la pranoterapia.

Pranoterapia e Reiki

La pranoterapia si differenzia dalla pratica simile del reiki, al di là della terminologia utilizzata (prana e ki sono concetti paragonabili), in quanto nella pranoterapia si presuppone un passaggio di prana tra il corpo dell’operatore e il corpo del paziente mentre nel reiki l’operatore è considerato un mezzo per il presupposto passaggio di ki tra l’Universo e il paziente.

A tua disposizione una linea dedicata per chiedere maggiori informazioni 338.4416292

Richiedi informazioni sulla pranoterapia

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio