Chakra arancione

Considerati vortici di energia in grado di assorbire quella universale ma focalizzati su zone specifiche del corpo, i chakra rappresentano 7 importantissimi punti corrispondenti ai campi energetici dell'organismo.

Nello specifico il chakra arancione è quello che riguarda l'aspetto vitale della persona e corrisponde alla zona dell'ombelico. Essendo posizionato in corrispondenza dell'addome, questo chakra è deputato alla funzionalità di reni, vescica, alla digestione e alla sessualità.
Influisce molto sugli umori corporei ed è spesso in disequilibrio quando sussistono situazioni di paure e ansie.

Cosa succede quando il chakra arancione è bloccato?

Il secondo chakra bloccato determina, a livello fisico, problematiche renali come la nefrite, patologie metaboliche come il diabete, disturbi circolatori e disfunzioni sessuali, solo dopo la pubertà.
A livello psichico, invece, un suo blocco può comportare minore creatività, frequenti stati di ansia e tensione, situazioni di annullamento di personalità, forti illusioni e, nell'uomo, impotenza psicologica.
Non tutte le persone risentono allo stesso modo della sua influenza o di un suo blocco, manifestando invece il disagio con intensità variabile e con l'interessamento di uno o più apparati, anche in base al tipo di squilibrio creatosi con gli altri chakra.

Tensioni addominale, cistiti, vaginiti, cisti ovariche, fibromi uterini, emorroidi, colon irritabile. Questi alcuni dei disturbi e malattie associati a disequilibri a carico del chakra arancione.

Come sbloccare il chakra arancione?

Esistono fortunatamente molti modi per riaprire il chakra arancione e successivamente ristabilirne l'equilibrio con gli altri sei. Va sempre tenuto presente, infatti, che un equilibrio armonico tra i 7 chakra è alla base di buona salute psico-emotiva e fisica. Per riaprire questo importantissimo chakra si può entrare più a contatto con l'acqua, elemento della natura che lo rappresenta, vestirsi di arancione o adornare i propri ambienti di questo solare colore, accendere mirra o essenze di arancio amaro e mettere del corallo sul comodino vicino al letto.
Ma la pratica più frequentemente utilizzata e soprattutto più efficace per riaprire il secondo chakra è lo yoga, attraverso il quale si ristabilisce apertura ed equilibrio.
L'esercizio va svolto sdraiandosi per terra ed appoggiando il dorso sul pavimento, allargando le braccia e piegando le gambe: si dovrà quindi eseguire un movimento di rotazione da destra verso sinistra e viceversa, del solo bacino, mentre le spalle rimangono ferme.
L'esercizio va seguito dallo stesso movimento dondolatorio ma con le ginocchia tirate sul petto, mentre le braccia larghe sul pavimento servono a spingersi nella mezza rotazione e a mantenere fermo il busto.
Tutta l'esecuzione va ripetuta per tre volte, successivamente si rimarrà stesi sul dorso chiudendo gli occhi e immaginando i raggi del sole che accarezzano dolcemente tutti il corpo e riempiono di delicato calore arancione soprattutto la zona addominale. Infine ci si potrà risollevarsi molto lentamente.

Possiamo affermare che nel lungo e medio periodo accostarci al colore arancione, praticando esercizi di cromoterapia oppure indossando un capo di abbigliamento sempre dello stesso colore, consente di corregge gli squilibri emozionali legati al chakra arancione, riequilibrando importanti funzioni energetiche legate all’ombelico.

L’osservazione dei dati riferiti da quanti hanno deciso di praticare la cromoterapia a supporto della terapia medica chirurgica, hanno evidenziato che pazienti sottoposti ad interventi chirurgici a carico di organi della pelvi dimostrano un accelerazione del processo di cicatrizzazione dei tessuti mentre in altri soggetti, affetti da patologie che necessitavo di intervento chirurgico, sono riusciti con una buona pratica degli esercizi ad evitarlo. Anche in questo caso, per i pazienti affetti da gravi patologie autoimmuni a carico delle pelvi, hanno evidenziato un progressivo aumento dello stato vitale nel paziente e a quanti sottoposti a terapie farmacologiche e chemio – radioterapia una inaspettata reazione del sistema immunitario oltre che rafforzare la risposta alla terapia medica.